Cinema nega l’accesso al cane guida: Uici e Blindsight Project contro questa discriminazione

Riassunto

Luana Messano, persona non vedente, ha subito l'ingiusta negazione dell'ingresso al cinema, ricevendo la ferita morale delle parole sprezzanti: "Mi ha detto che non ero obbligata ad andare al cinema! Mi sono sentita mortificata", ha dichiarato. Blindsight Project e Uici condannano l'episodio

Luana Messano e il suo cane guida cacciati da un cinema

**Comunicato Stampa**

**Titolo**: Presidente UICI di Treviso e Vicepresidente Blindsight Project condannano discriminazione al Cinema Edera durante la Giornata Internazionale per i Diritti delle Persone con Disabilità

Treviso, 6 dicembre 2023

Il presidente dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (UICI) di Treviso, Massimo Vettoretti, insieme alla vicepresidente della Blindsight Project, Simona Zanella, esprimono indignazione e condanna nei confronti del gestore del Cinema Edera di Treviso per l’episodio di discriminazione accaduto il 3 dicembre 2023, durante la Giornata Internazionale per i Diritti delle Persone con Disabilità. Il gestore ha impedito a Luana Messano, accompagnata dal suo cane guida Tyson, l’accesso al cinema, causando profonda mortificazione e violando i suoi diritti fondamentali.

Luana Messano, persona non vedente, ha subito l’ingiusta negazione dell’ingresso al cinema, ricevendo la ferita morale delle parole sprezzanti: “Mi ha detto che non ero obbligata ad andare al cinema! Mi sono sentita mortificata”, ha dichiarato.

Massimo Vettoretti, con fermezza, ha affermato: “Luana ha subito una discriminazione brutale, violenta e profondamente ingiusta. L’Italia si è dotata di una legge contro la discriminazione delle persone con disabilità dal 2006: direi che è arrivato il momento di farla rispettare.”

Simona Zanella ha aggiunto: “La Blindsight si batte dal 2006 perché il cinema e i film siano accessibili a tutti tramite sottotitoli ed audiodescrizioni. Che una persona cieca si trovi buttata fuori semplicemente perché ha un cane guida è inaccettabile. È intollerabile che a cinquant’anni dalla promulgazione della Legge che sancisce il diritto di tutti i ciechi accompagnati da cane guida di accedere a tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico, dobbiamo ancora assistere a questi episodi di discriminazione.”

Il gesto discriminatorio perpetrato dal Cinema Edera, proprio in una giornata di celebrazione e sensibilizzazione, rappresenta un grave passo indietro nella lotta per l’inclusione e la piena partecipazione delle persone con disabilità nella società.

Vettoretti e Zanella ribadiscono il loro sostegno totale a Luana Messano e si impegnano a fornire ogni assistenza legale necessaria per perseguire il riconoscimento dei suoi diritti violati. È fondamentale reagire energicamente contro atti discriminatori simili per garantire un futuro di uguaglianza e rispetto per tutti.

**Contatti per la stampa:**

Simona Zanella:

  • Telefono 3391149620
  • E-mail personale: simona.zanella70@gmail.com
  • E-mail istituzionale: caneguida@blindsight.eu

Massimo Vettoretti:

  •   Telefono 3421680810
  •   E-mail personale: massimo.vettoretti@gmail.com
  •   E-mail istituzionale: uictv@uici.it

**Fine Comunicato**

Lascia un commento